Conferenza di filosofia

La filosofia del Grand Master Taejoon Lee

Gli insegnanti influenzano l’intero universo. Entrare in contatto e conoscere il Grandmaster Lee è sempre un’esperienza radicale e profonda che ha cambiato la vita a molte persone ampliando la loro consapevolezza e prospettiva.

Durante questa discussione aperta (domande e risposte) sarà possibile a chi lo desidera porre domande direttamente al Grandmaster Lee che spiegherà così a tutti i presenti il suo modo di vedere l’universo guidando i partecipanti a comprendere una Verità piu’ profonda delle cose e della vita.

Non perdete le Conferenze di Filosofia con il Grandmaster Lee che fanno parte del programma:

Sabato 6 Luglio 2019 dalle ore 10.00 alle ore12.00

Discussione filosofica con il Grand Master Taejoon Lee – Domande e Risposte

Luogo: Chianni

Presso la Palestra Comunale

“Lo scopo del vero Mu Do, la Via del Guerriero, non dovrebbe essere quella di superare gli altri ma di superare se stessi per divenire armonioso sia nel rapporto con gli altri che in quello con la natura. Si tratta di vivere in pace, non alla ricerca di combattimenti là dove non ci sono, ma sforzandosi di alimentare la pace interiore e divenire luce portandola dove c’è oscurità, inspirare le persone invece di provocarle, mostrare il proprio sacrificio piuttosto che la propria forza. La Vera forza viene dal togliere a se stessi la paura della morte e della perdita riempiendosi di speranza, comprendendo, in verità, che solo Dio può determinare le nostre vite e l’ora della nostra morte e che tutte le vite umane sono sacre e devono essere preservate con amore.”

“La domanda piu’ importante da porsi e’ “perche’?”, essa e’ la domanda che continua per sempre ad esistere, potete chiedere “perche’” all’infinito. Quindi chiedetevi: perche’ mi sento in questo modo? Ma per il momento e’ bene ricordiate che “perche’” e’ un modo per la mente di comprendere la realta’, non e’ parimenti un modo per comprenderla da parte del corpo e del cuore. Cosi’ la mente ha bisogno di interrogarsi sul “perche’” per comprendere, ma la verita’ e’ al di la’ del pensiero.”

“Non sono qui per condividere con voi la mia verita’ ma per essere sicuro che comprendiate. Conoscere e comprendere sono due cose distinte: Conoscere e’ “come”, comprendere e’ “perche’”. Se conosci il “perche’” puoi sempre arrivare al “come”.”

“Voi siete insegnanti cosi’ come siete studenti, tutti dovrebbero essere in questa condizione. Noi siamo i nostri maestri, giusto? Che ne pensate? Dovremmo esserlo.”

“Le persone oggi sono solo interessate all’esterno, all’aspetto materiale, a quello superficiale ed il resto e’ considerato inutile, una sciocchezza. Tutto e’ orientato al risultato ed abbiamo dimenticato che il viaggio, l’esperienza guadagnata attraverso le sofferenze, la soddisfazione per un duro lavoro, sono le cose di vero valore mentre il risultato e’ semplicemente il premio correlato a tale valore. Noi vogliamo il premio senza lo sforzo, tale fatto sminuisce il proprio esistere ed il proprio scopo rendendo l’essere umano un qualcosa di obsoleto, cio’ in favore della tecnologia che viene quindi a superare l’importanza dell’esperienza umana.”